Film sui Vigneti Italiani

 

“Il vino è per l’anima ciò che l’acqua è per il corpo”

(Mario Soldati)

 

Campagna veneta, colline del Prosecco. L’ispettore Stucky deve investigare su un apparente caso di suicidio: quello del facoltoso conte Desiderio Ancillotto. Tra filari e bollicine, il tenace ispettore cerca di conquistare la gente del posto e si confronta con bottai, osti, confraternite di saggi bevitori, fino alla soluzione al suicidio-delitto del conte nascosta fra i segreti della sua cantina. Il Prosecco è per certi versi uno spumante rivoluzionario, nasce storicamente dalle colline di Conegliano Valdobbiadene, un luogo ricco di tradizioni e arte, da cui ha inizio la Strada del Prosecco. In questo territorio viene allevato il Glera, il vitigno base, che evoca profumi di pera e fiori bianchi. Il processo di produzione del Prosecco è detto metodo Charmat (da rifermentazione in autoclave) e prevede che il mosto fiore, estratto dalla pressatura dell’uva diraspata, venga messo in una vasca d’acciaio con l’aggiunta di lieviti selezionati, che danno il via alla fermentazione alcolica e alla creazione di anidride carbonica. Una volta terminato il processo, le fecce (residui di lavorazione del mosto) prodotte saranno eliminate attraverso una serie di travasi, a cui seguirà la stabilizzazione e l’imbottigliamento.

 

Una storia che si svolge nel 1984 in un settembre ancora assolato della provincia rurale emiliana, terra di Lambrusco. Elia è un adolescente che vive con i suoi genitori. Cominciano i giorni della vendemmia, e ad aiutare nel campo arriva anche Emilia, la nipote di una coppia di compaesani, ragazza bella e arrogante che ha accettato di lavorare alla vendemmia per mettere da parte qualche soldo per fare un viaggio che sogna da tempo. Il Lambrusco, vitigno antichissimo, può dare origine a un vino secco, amabile o dolce, a seconda di quanto zucchero residuo sia rimasto, prima di interrompere la fermentazione. Un Lambrusco amabile è quindi più dolce e brioso, rispetto a un prodotto secco. Ne esistono numerose tipologie, e oltre alle caratteristiche organolettiche, i vari tipi di Lambrusco hanno abbinamenti consigliati differenti. Il Lambrusco è un vino rosso frizzante, prodotto in genere con metodo Charmat, ossia da rifermentazione in autoclave. Questo processo prevede che il vino base venga messo in grandi recipienti di acciaio, dove vengono introdotti i lieviti selezionati, che daranno il via alla fermentazione da bassa gradazione alcolica. Negli ultimi anni, inoltre, molti produttori hanno iniziato a produrre Lambrusco da rifermentazione in bottiglia, che danno vini generalmente più eleganti.

 

Elena Ma

Film sui Vigneti Italiani
Condividi su: Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone