The Sinner è una serie tv crime americana del 2017, interpretata e prodotta da Jessica Biel.

La protagonista è Cora, una donna che vive con alla sua famiglia nella più classica delle province americane, dove insieme al marito e al suocero gestisce una azienda .

Cora Lacey conduce una vita normale divisa tra il lavoro e la cura di un figlio.

Un giorno lei e il marito, per sfuggire ad una routine che sembra schiacciarla ed angosciarla, decidono di fare una gita al lago. Una giornata come tante, fa caldo il sole picchia l’acqua è calma e la spiaggia è piena di gente.

Cora però sembra dissociarsi da tutta questa normalità, per entrare in un vortice mentale pericoloso, che la porterà ad agire in maniera impulsiva e terrificante, senza un apparente perché.

Cora è una donna che sotto un aspetto fragile e spaventato nasconde una scorza forte e piena di sfaccettature, che si insinuano dentro la verità sempre più rapidamente, confondendo le acqua di minuto in minuto.

Sarà l’ispettore Harry Ambrose (Bill Pullman), che attratto dalla sua oscura personalità cercherà in ogni modo di capire chi sia veramente Cora, e cosa l’abbia spinta a fare ciò che ha fatto.

Jessica Biel è bravissima a guidare lo spettatore verso i meandri della sua psiche, dove sono nascosti traumi e paure di ogni genere. La sua splendida interpretazione riesce a trasmettere allo spettatore tutta l’ansia e la violenza di una persona repressa, vicina al punto di rottura. Lo fa con estremo coraggio, senza alcuna illusione o ipocrisia.

Il lungo viaggio verso il terrore non ha falsi miti, è quello che è: agghiacciante e mostruoso.

Due attori bravissimi ed empatici, oltre ogni limite.

Una serie consigliata a chi ama il crime puro e a chi ha il coraggio di guardare dentro al baratro della propria mente.    

Glenda Marsala

The Sinner – recensione serie tv
Condividi su: Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone
Tag: